A Milano c’è un hotel dedicato alla street art: il NYX in zona stazione Centrale. Inaugurata nel 2017, la struttura propone il concetto di hotel urban artsy. Gli spazi comuni e tutti gli undici piani sono decorati a parete da opere che si confrontano con il muralismo, l’astratto e il figurativo, dal 45 gradi al 3D, reinventando completamente lo spazio in modo sorprendente. 

All’ingresso veniamo accolti dalle sculture degli Urbansolid, opere che sovvertono l’idea di street art bidimensionale inserendo l’elemento 3d ed un volume reale.
La ricerca della tridimensionalità continua con le “strutture” dipinte da Joys, Yama 11 e Peeta che ritroviamo anche nel patio esterno: linee ed evoluzioni dinamiche che danno un effetto incredibilmente ritmico e plastico alle pareti.

All’esterno entriamo in un mondo parallelo: la magia dell’opera di Vesod, eseguita su una grande altezza e un illusionistico buco nero di Astrò ci permettono di entrare in una dimensione immaginifica e sprofondare in una realtà differente.

Prendendo l’ascensore e approdando ogni volta ad un piano diverso scopriamo l’impatto delle visioni figurative di Casciu e Seacreative, le astrazioni futuristiche, armoniche e geometriche di Moneyless e Corn 79, le lettere che si evolvono in labirinti architettonici di Orion, Joys, Peeta e Yama 11, le costruzioni di Etnik, la poetica e la fantasia di Jair Matinez e Skan e l’iperrealismo sorprendente di Neve sulla terrazza, che trasforma la visione della città in un dettaglio dell’opera site specific.

Ti aspettiamo alle nostre visite, per un approfondimento scopri anche il nostro replay dedicato al NYX Hotel.